Pedicure con smalto Milano

Manicure con smalto Milano
Aprile 5, 2018
Manicure con french Milano
Aprile 5, 2018

Con la bella stagione e i primi caldi, liberarsi dalle scarpe è un gesto naturale. Questo comporta una maggiore cura delle unghie dei piedi ed è quindi tempo per una Pedicure dallo specialista. Se sei di Milano il trattamento pedicure con smalto Milano del Network centro estetico Milano; può essere una valida scelta per prenderti cura delle tue unghie.

Pedicure con smalto Milano, unghie d’autore!

Pedicure con smalto Milano

Pedicure professionale, la cura dei tuoi piedi!

Una seduta di pedicure professionale inizia sempre con una valutazione dei piedi. Lavorare su piedi sani è importantissimo quindi bisogna sempre verificare se ci sono segnali di micosi sulla pelle o sulle unghie, se sono presenti macchie, infiammazioni o lesioni. In caso di presenza di una di queste patologie è sconsigliabile procedere, piuttosto è il caso di rivolgersi a un podologo. Il podologo è un professionista autorizzato a curare patologie del piede. Può curare calli, duroni o anche unghie incarnite. Se soffri di dolore cronico ai piedi, il podologo è in grado di consigliarti e prevenire altri tipi di problemi.

 

Prenota ora la Pedicure con smalto Milano in uno dei nostri centri estetici!

Taglio e limatura ma non solo, pediluvi, maschere e massaggi

pedicure smaltata

La pedicure non si limita semplicemente al taglio e alla limatura delle unghie e alla rimozione delle callosità. Fare la pedicure, in un centro specializzato, significa prendersi cura dei piedi e delle unghie. Negli istituti, l’estetista è autorizzata a fornire trattamenti di relax e bellezza. Questo tipo di pedicure è quindi riservato a chi non presenta patologie ai piedi. Il momento è piacevole tra l’esfoliazione, l’idratazione, la carteggiatura e ovviamente l’applicazione dello smalto. Molti istituti oggi offrono trattamenti termali con pediluvi rigeneranti. Stiamo anche assistendo all’ascesa di pedicure naturali come la pedicure di pesce. Piccoli pesci Garra rufa, vengono a sgranocchiare la pelle morta dei tuoi piedi, inzuppati in una grande vasca d’acqua. Dopo un inizio delicato, la sensazione è molto piacevole!

Le fasi della Pedicure professionale

  • Passaggio 1: fare il pediluvio

Si comincia con un pediluvio che è solo l’anticipo di un trattamento che vi consegnerà dei piedi nuovi! Il pediluvio pulisce a fondo il piede, ammorbidisce unghie e pelle e prepara ai passaggi successivi. Dieci minuti o al massimo un quarto d’ora, sono più che sufficienti per lo scopo; di più farebbe gonfiare i piedi, complicando il lavoro. Di solito l’estetista prepara una bacinella di acqua calda, a cui aggiunge:

  • Un cucchiaio di olio di mandorle dolci (nutriente e emolliente).
  • Sali da pediluvio (che sbiancano le unghie).
  • Qualche goccia di olio essenziale di lavanda (rilassante e profumato). 

Così facendo, la tua pelle sarà più ricettiva alle operazioni successive.

  • Passaggio 2: eliminazione delle cellule morte

Lo scrub viene utilizzato per eliminare le cellule morte presenti sulla superficie della pelle, affina la grana della pelle per renderla liscia, stimola il rinnovamento cellulare e consente una migliore efficacia del prodotto di cura poi applicato: idratante, rassodante, anti età… Spessa e tesa, la pelle dei piedi è particolarmente soggetta all’accumulo di cellule morte.

Per ritrovare piedi morbidi e rosei, l’estetista seleziona un scrub specifico, con grani più grandi di quelli destinati al corpo. Lo scrub verrà applicato con massaggi circolari su tutto il piede e poi risciacquato. A questo punto verrà passata o meglio strofinata la parte inferiore dei piedi, ancora bagnati, con una pietra pomice o una raspa di metallo per rimuovere le callosità e la pelle morta. Lo Scrub termina con il risciacquo e l’asciugatura.

“Ora si entra nel vivo con l’operazione di taglio e limatura, seguita dalla più piacevole cura dei piedi con l’applicazione di maschere, impacchi e creme.”
  • Passaggio 3: tagliamo le unghie

Per questo passaggio sarà necessario l’utilizzo di un tronchesino professionale per consentire il corretto taglio delle unghie che nel caso del piede sono più dure e spesse. Le unghie verranno tagliate ad angolo retto, prestando molta attenzione a non tagliare gli angoli dell’unghie ma limitandosi a smussarli con la lima; per evitare unghie incarnite e calli nello spazio tra l’unghia e la zona laterale. Infine, l’estetista userà una lima per rendere le unghie lisce ed uniformi.

  • Passaggio 4: spingere indietro le cuticole

Questa fase può essere fatta subito dopo il pediluvio, dipende da voi o dalla pratica che segue l’estetista. In ogni caso prima di agire sulle cuticole si procede ad applicare un gel emolliente, per ammorbidire le cuticole. Una volta ammorbidite, l’estetista procederà a spingerle delicatamente verso il bordo delle unghie; utilizzando uno spingi cuticole in acciaio inossidabile o silicone, o un bastoncino d’arancio. Dopodiché con un tronchesino sottile verranno tagliate solo quelle secche e prive di vita. Le cuticole sono fondamentali per proteggere il contorno dell’unghia da possibili infezioni.

  • Passaggio 5: applicare lo smalto

Ora si passa alla parte puramente estetica del trattamento. Viene applicato uno strato di primer, per proteggere l’unghia dalla penetrazione dei pigmenti dello smalto. Quindi, si applica lo smalto in tre rapide pennellate su ogni unghia: la prima al centro, dalla base dell’unghia all’estremità, poi le altre due ai lati. Sono necessarie due mani per rivelare tutta l’intensità del colore e conferire allo smalto la forza necessaria. Questo passaggio termina con il top coat (o fissatore) per prolungare la durata della pedicure.

  • Passaggio 6: idratare in profondità

Una volta che lo smalto è perfettamente asciutto, si applica una crema nutriente e si massaggia bene il piede, per farla penetrare. Una o due volte alla settimana puoi usare la stessa crema a casa: prima di andare a letto, stendi uno spesso strato sui piedi e poi indossa i calzini che eviteranno le macchie sulla biancheria da letto. Piedi morbidi e lisci garantiti al risveglio! Chi ha la pelle secca trae un enorme vantaggio da queste applicazioni che, sommate al massaggio, lo rendono il momento più piacevole.

 

Prenota ora la Pedicure con smalto Milano in uno dei nostri centri estetici!

 

L’applicazione dello smalto, un altro universo da esplorare!

Una volta che che i piedi sono rinati, grazie ai trattamenti di cura, è arrivato il momento di farli diventare belli! Anche qui le opzioni disponibili sono molte, e non parliamo solo di colori ma di tecniche differenti dedicate ad ottenere unghie perfette, il più a lungo possibile. Ne esistono moltissimi a cominciare dal tradizionale smalto ad asciugatura rapida allo smalto ad acqua per unghie, top coat o lo smalto indurente.

Applicare lo smalto per unghie

Una volta scelto lo smalto, una cosa da considerare è che la fluidità è fondamentale; se si desidera una tenuta più lunga. Infatti, quando uno smalto invecchia, tenderà ad addensarsi (in particolare quando si tratta di colori scuri e glitter) e che, inoltre, non reggerà altrettanto. Sappi che lo smalto ha una resistenza di circa 6 giorni, dopo di che è necessario qualche ritocco.

Metodologia

  • Applicare con cura una prima mano abbastanza sottile. Per questo è preferibile far sgocciolare bene il pennello. La tecnica più usata è quella delle tre righe. La prima centrale (partendo dalla cuticola) e poi le due laterali.  Aspetta circa quindici minuti. Più lungo è il tempo di asciugatura, migliore sarà la tenuta.
  • Applicare la seconda mano evitando il più possibile la manipolazione nelle ore successive alla posa, per permettere l’indurimento dello smalto. L’acqua fredda ha un effetto indurente. Tuttavia, è meglio attendere 2-3 minuti per l’asciugatura prima di far scorrere le mani sott’acqua.

Prenota ora la Pedicure con smalto in uno dei nostri centri estetici!

Lo smalto semipermanente

Che cos’è questo semipermanente? Lo smalto semipermanente è uno smalto con sostanze fotoindurenti,  che applicato sull’unghia necessita di una lampada LED o UV per essere polimerizzato. Ha la stessa consistenza di uno smalto classico ma può essere anche liquido e, rispetto allo smalto tradizionale, ha ancora più lucentezza. Inoltre la sua caratteristica più apprezzata è che rimane impeccabile, senza appannarsi o sfaldarsi fino a 18-20 giorni. Oltre a questo lo smalto semipermanente consente di ricostruire le unghie danneggiate da traumi o rotture antiestetiche che, vincolano l’uso delle scarpe chiuse, anche nella bella stagione.

Semipermanente unghie, come si applica?

L’applicazione dello smalto semipermanente avviene esattamente come di consuetudine, nei nostri centri, l’estetista inizia con:

  • La preparazione delle unghie; correggendo e pulendo le unghie da precedenti smalti e spingendo indietro le cuticole.
  • Quindi applica una base che dovrà essere polimerizzata per 30 secondi sotto la lampada LED/UV. Durante questo periodo, l’estetista si occupa dell’altro piede.
  • A questo punto si applicano due passate di smalto semipermanente, con ancora 30 secondi di asciugatura tra le due passate.

Infine, l’estetista applica un top coat che polimerizza sotto una lampada LED/UV. Un’applicazione di smalto semipermanente richiede tra i 25 ei 30 minuti. A differenza di un’applicazione di smalto classica, il semipermanente non richiede tempi di asciugatura. Le unghie sono impeccabili subito dopo la fine del trattamento. Lo smalto semipermanente è una piccola rivoluzione per le donne che hanno fretta. E per una buona ragione, rimane impeccabile per 15/20 giorni, con la stessa finitura dell’applicazione. Inoltre, è disponibile una gamma di colori molto ampia. È quindi una soluzione pratica ed efficace per essere belli fino alla punta delle unghie in ogni situazione.

Conclusioni

Il servizio pedicure con smalto Milano del Network Centro estetico Milano ha le migliori attrezzature e rispetta tutte le norme di sicurezza per garantirti il massimo confort e risultato.

Prenota ora un appuntamento in uno dei nostri centri estetici

 

Seguici su Facebook